domenica 31 agosto 2008

149 di 2013; il mercato dell'arte, la disperazione e la morte di Giuda

Stefano Armellin con il pezzo 149 di 2013 della composizione record
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: il mercato dell'arte, la disperazione e la morte di Giuda " E' questa la legge dell'arte moderna: non è il valore dell'artista  che conta ma il rapporto tra la produzione e la distribuzione di cui è arbitro il mercato". Vittorio Sgarbi.

sabato 30 agosto 2008

148 di 2013 ; Matteo e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 148 di 2013
 del Poema visivo del XXi secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Matteo e l'Apocalisse " Serpenti, razza di vipere, come potrete scampare dalla condanna della Geenna ? Perciò ecco, Io vi mando profeti, sapienti e scribi; di questi alcuni ne ucciderete e crocifiggerete, altri ne flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città; perchè ricada su di voi tutto il sangue innocente versato sopra la terra, dal sangue del  giusto Abele fino al sangue di Zaccaria, figlio di Barachìa, che avete ucciso tra il santuario e l'altare. Matteo 23, 33-35

venerdì 29 agosto 2008

147 di 2013; Ave Maria e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 147 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Ave Maria e l'Apocalisse "appena ci si imbatte in qualcuno che ha il dono dell'invenzione, si finge di non vederlo o lo si emargina, o lo si confina tra le curiosità...in una civiltà eminentemente visiva come è diventata la nostra, le opere d'arte restano circondate da un'aura quasi impenetrabile d'insidioso silenzio...vediamo ciò che sappiamo..." Vittorio Sgarbi

giovedì 28 agosto 2008

146 di 2013; Cambiare e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 146 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013 



Titolo : Cambiare e l'Apocalisse " Dobbiamo sempre più affrontare problemi che interessano tutta l'umanità. Tali problemi possono essere risolti soltanto perseguendo - una politica di respiro mondiale-. Probabilmente non è rimasto molto tempo per cambiare i modelli di comportamento, perciò, la ricerca del consenso internazionale è imperativa". Brandt.

mercoledì 27 agosto 2008

145 di 2013; Exodus e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 145 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Exodus; " Finchè non nasce un'istanza che sostituisca quella degli Stati e che abbia una dimensione mondiale che sia cioè allo stesso livello dei problemi assoluti, l'aggregazione degli Stati per provvedere alla soluzione dei problemi assoluti è efficace". Ernesto Balducci

martedì 26 agosto 2008

144 di 2013 ; La disperazione e la morte di Giuda

Stefano Armellin con il pezzo 144 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013


Titolo: La disperazione e la morte di Giuda di Padre Felice Artuso 
"Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che innalzate i sepolcri ai profeti e adornate le tombe dei giusti ". Matteo 23, 29

domenica 24 agosto 2008

143 di 2013; Kafka e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 143 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Kafka e l'Apocalisse "Kafka, aveva scritto qualcosa che non avrebbe mai superato, perchè non esiste nulla che possa superare le metamorfosi una delle poche creazioni letterarie veramente grandi e perfette di questo secolo ". Canetti.

sabato 23 agosto 2008

142 di 2013; Autoritratto 6 e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 142 di 2013 
del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Autoritratto 6 e l'Apocalisse ""APOCALISSE...Alle visioni e figure dell'Apocalisse non corrispondono significati precisi: le immagini non possono essere -spiegate-, tradotte cioé in un linguaggio diverso, in un discorso 'logico'. Ciò che il veggente vede, e vede -in estasi- (Apocalisse 1,10),

venerdì 22 agosto 2008

141 di 2013; il Bene Comune e la disperazione di Giuda

Stefano Armellin con il pezzo 141 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Il Bene Comune e la disperazione di Giuda "Sotto i nostri occhi c'è una modificazione del panorama politico. Oggi i problemi assoluti ci propongono un Bene Comune che non è dello Stato, è dell'umanità in quanto tale. Il Bene Comune del genere umano non è più un fine mediabile ma immediato". Ernesto Balducci.

giovedì 21 agosto 2008

140 di 2013; Pericolo e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 140 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013 



Titolo: Pericolo e l'Apocalisse "APOCALISSE ...Che i portatori dei lenti flagelli siano angeli (Apocalisse 8,6; 15, 6-7), e che solo alla fine appaia in un istante il Signore (Apocalisse 19, 19-21),

mercoledì 20 agosto 2008

139 di 2013; La follia e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 139 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: La follia e l'Apocalisse "APOCALISSE...Il -piccolo libro aperto nella mano dell'angelo dritto sul mare e sulla terra- (Apocalisse 10,9-10), é ancora lo stesso libro: il suo contenuto infatti non é che l'intensificazione finale del contenuto del libro dai sette sigilli, il suo ultimo spiegamento-compimento.

martedì 19 agosto 2008

138 di 2013; Olocausto e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 138 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Olocausto e l'Apocalisse : "APOCALISSE...Non colpite la terra né il mare né le piante, fino a quando non abbia segnato in fronte i servi del nostro Dio. E  udii il numero dei segnati col sigillo : centoquarantaquattromila, di ogni tribù dei figli di Israele.

lunedì 18 agosto 2008

137 di 2013; Disgusto e Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 137 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013


Titolo : Disgusto e Apocalisse "Mi sono profondamente disgustato dal diffuso malcostume di accusare gli altri".Canetti.

domenica 17 agosto 2008

136 di 2013; L'atomica, Gesù e Giuda

Stefano Armellin con il pezzo 136 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: L'atomica, Gesù e Giuda "non vi è illusione più grande della convinzione che il linguaggio sia un mezzo di comunicazione fra gli uomini". Canetti.

sabato 16 agosto 2008

135 di 2013; I Samurai e l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 135 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: I Samurai e l'Apocalisse "Sin dalle sue origini il popolo giapponese apparteneva a una linea distinta dal ceppo cinese. La più antica élite giapponese era costituita da uomini che erano al tempo stesso guerrieri e signori. Samurai. Sotto la signoria dei Samurai sarebbero emerse quelle peculiarità della società giapponese che rendono così sensibile il divario dal modello cinese..." Hall

venerdì 15 agosto 2008

134 di 2013; La Pace

Stefano Armellin con il pezzo 134 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013 



Titolo : "Non lasciatevi imbrogliare...dalle quotidiane ejaculazioni oratorie nelle quali si ripete a perdifiato con sospetta monotonia la parola "pace". 

giovedì 14 agosto 2008

133 di 2013 ; Sul potere

Stefano Armellin con il pezzo 133 di 2013 
del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo : Sul potere "Non si edifica un vero potere su facili vittorie". Canetti.

mercoledì 13 agosto 2008

132 di 2013; Giuda e l'umanità in pericolo

Stefano Armellin con il pezzo 132 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013 



Titolo : Giuda e l'umanità in pericolo ; Giuda consegna Gesù ai Sinedriti (Mt 26,14-16; Lc 22,1-6) di Padre Felice Artuso

martedì 12 agosto 2008

131 di 2013 ; La distruzione della Terra

Stefano Armellin con il pezzo 131 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013 



Titolo : Apocalisse "-Il primo e l'ultimo-, -l'alfa e l'omega-, colui che -é, era e viene, il Signore di tutto-; queste espressioni si riferiscono indifferentemente a Dio il Padre e a Gesù (Apocalisse 1,17; 1,8; 4,8). Dio creatore dell'universo deve ancora, come il povero agnello sgozzato (Apocalisse 5.6), -ricevere gloria, onore, potenza- (Apocalisse 4,11; 5,12-13; 7,12; 19,1).

La venuta di Gesù (Apocalisse 22,17; 22,20) é la venuta di Dio che é e che era in quanto viene, nella cui futura vittoria tutto il passato acquista un senso (Apocalisse 13,8).

Perché l'agnello sgozzato ha con il suo sacrificio conquistato il potere di aprire i sette sigilli che chiudono il libro del compimento dell'opera di Dio (Apocalisse 5, 1-10), adesso Dio può ottenere la -salvezza- (Apocalisse 19,1), finalmente può sedere sul suo trono dove la fede lo vede da sempre (Apocalisse 4,2) e regnare (Apocalisse 19,6; 11,17; 12,10): così finalmente é -consumato il mistero di Dio-, adempiuto il buon annuncio in cui consiste, anzitutto per Dio stesso, il vangelo (Apocalisse 10,7).

La -divinità- che nel testo della Volgata l'agnello riceve come frutto del suo sacrificio (Apocalisse 5,12) é l'unica divinità dell'unico Dio. Proprio per questo il tempo in cui dopo il sacrificio dell'agnello e malgrado il sacrificio dell'agnello il libro del compimento dell'opera di Dio (Dn 12, 4; 12,9; Ez 2,9-10; Apocalisse 5,1) non può ancora essere aperto e letto da nessuno - neppure in cielo (Apocalisse 5,3) -é il tempo maledetto e disperato in cui si deve -piangere forte- (5,4; Is 19, 11-12), perché i martiri continuano ad essere sgozzati (Apocalisse 6,11) e Dio a non regnare, a essere impotente (Apocalisse 11,17), a non essere salvo (Apocalisse 19,1)

Come ha detto Silesio, Dio é -la cosa più povera, che implora tutta nuda e sola-". Sergio Quinzio, Op.Cit. 799-800

"I nemici dell'umanità hanno acquistato potere rapidamente sono assai prossimi alla meta finale, la distruzione della terra, è impossibile non tener conto di loro e ritirarsi nella esclusiva contemplazione di modelli spirituali che ancora possono avere per noi un certo significato". Canetti.

lunedì 11 agosto 2008

130 di 2013 ; Giuda Iscariota

Stefano Armellin con il pezzo 130 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Giuda Iscariota di Padre Felice Artuso

Giuda constata che Gesù proclama la venuta del Regno di Dio, che ha caratteristiche prevalentemente spirituali, mentre egli desidera che parli di un messianismo unicamente politico.

domenica 10 agosto 2008

129 di 2013; Autoritratto 5 ecco l'Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 129 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Autoritratto 5 ecco l'Apocalisse : L'agnello sgozzato é degno di ricevere la potenza e la divinità e la sapienza e la forza e l'onore e la gloria e la benedizione (Apocalisse 5,12)

sabato 9 agosto 2008

128 di 2013, il Perdono, perché Giuda Iscariota...

Stefano Armellin con il pezzo 128 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: il Perdono, perchè Giuda Iscariota... : Giuda Iscariota di Felice Artuso 
Il personaggio : Giuda è il figlio di Giacobbe e di Lia (Gn 29,35), capostipite della più grande tribù d’Israele.

venerdì 8 agosto 2008

127 di 2013 ; Carlo Acutis

Carlo Acutis
Stefano Armellin con il pezzo 127 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013


Titolo : Carlo Acutis : Cari amici di The Opera, ho l'onore di presentarvi Carlo Acutis, un giovane di rara purezza che potete conoscere meglio visitando il suo sito. E soprattutto la mostra straordinaria sui miracoli eucaristici nel Mondo clicca qui

giovedì 7 agosto 2008

126 di 2013 ; Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 126 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013




Titolo : APOCALISSE "...Le sette lettere dell'Apocalisse non sono un'occasionale introduzione al libro da leggere in chiave di esortazione, senza vero rapporto con quel che segue: stanno lì a indicare che l'Apocalisse é la profezia del destino che attende la chiesa, che questa é la chiave con la quale va letta.

mercoledì 6 agosto 2008

125 di 2013 ; Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 125 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013




Titolo: APOCALISSE "...Il fallimento storico della Chiesa non é il fallimento di pochi o molti uomini della Chiesa, che sarebbe un modesto fallimento: é la negazione e il capovolgimento delle promesse del Signore, é il fallimento dell'Opera della Redenzione.

martedì 5 agosto 2008

124 di 2013 ; La tradizione cristiana su Pilato

Stefano Armellin con il pezzo 124 di 2013
del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo : La tradizione cristiana su Pilato di Padre Felice Artuso

I cristiani del primo millennio pubblicano degli scritti leggendari e discordanti sull’operato di Pilato.

123 di 2013 ; Pilato

Stefano Armellin con il pezzo 123 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo : Pilato " Si tenga conto che se un uomo non riconosce le estreme istanze della fede, deve creare in sè qualche cosa di analogo per non ridursi al caos e alla totale impotenza ". Canetti.

lunedì 4 agosto 2008

122 di 2013 ; Dopo la fine

Stefano Armellin con il pezzo 122 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013 



Titolo : Dopo la fine "All'epoca dell'universale ristorazione quando il vero medico, il Cristo Gesù, verrà per guarire il corpo della Chiesa, oggi diviso e dilaniato, ciascuno riprenderà il suo posto, e tornerà ad essere ciò che fu in origine...l'Angelo Apostata tornerà al suo primo stato e l'uomo rientrerà nel Paradiso dal quale fu sbandito". San Girolamo

domenica 3 agosto 2008

121 di 2013 ; Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 121 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013




Titolo: Apocalisse "l'inferno fu creato e per conseguenza ebbe principio e dovrà avere necessariamente una fine ". Papini.

sabato 2 agosto 2008

120 di 2013 ; il Giudizio Universale

Stefano Armellin con il pezzo 120 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013


Titolo : " Quanto più la previsione è terribile, tanto più è probabile che si avveri. Da ammirare sarebbe piuttosto un profeta che avesse predetto qualcosa di buono. Poichè questo e solo questo è inverosimile". Canetti

venerdì 1 agosto 2008

119 di 2013 ; Apocalisse

Stefano Armellin con il pezzo 119 di 2013
 del Poema visivo del XXI secolo :
IL VOLTO DEL MONDO E LA CROCE 1993/2013



Titolo: Apocalisse " - Quelli che usurpano il titolo di ebrei- (Apocalisse 2,9 ; 3,9) appaiono essere, con ogni verosimiglianza, i convertiti paganeggianti (Gal 6,16; 3,29). Il riferimento più preciso è ai -nicolaiti- (Apocalisse 2,6; 2,15), i quali sono temibili specialmente a Pergamo, la città dove -é posto il trono di Satana -(Apocalisse 2,13; 2,24; 3,9) detta -paese di Satana- (Apocalisse 2,13) per la vivacità dei suoi culti pagani, in particolare del culto imperiale (Apocalisse 13); tentazioni tutt'altro che ebraiche.