lunedì 15 maggio 2017

6 Conferenze al Liceo Pascal Pompei 2017


UTOPIE DISTOPIE

LE PAROLE DEL NOVECENTO LICEO PASCAL POMPEI 2017

# Un percorso tra i saperi per pensare il mondo

Opera di Stefano Armellin
SEI CONFERENZE 
1/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti








Ciao ragazzi, e anche questo ciclo di conferenze si è concluso, il post resterà on line per coloro che non sono riusciti a partecipare e per i lettori del mondo, ringrazio tutti per l'attenzione 
siete sempre più numerosi. 
A quando un flash mob del Coreutico Pascal agli Scavi di Pompei ? (autorizzato dalla Soprintendenza) sembrano dirci questo le signorine turiste che hanno improvvisato 
al Foro due passi di danza, a presto, 
Prof. Stefano Armellin

**************************************************************

2/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 
************************************************************************************************************************

       Le reti dell’utopia (e della distopia) 
     Prof. Vincenzo Cuomo
1/6. Martedì 17 gennaio 2017 ore 16 liceopascalpompei.it 

Si introduce il ciclo di conferenze con metodo interdisciplinare entrando direttamente nel vivo della argomentazione. L'immaginario utopico come costante antropologica : miti, religioni, ideologie politiche-sociali ; e come risposta al disagio esistenziale dell'essere umano.

Il modello paradisiaco é il paradigma di qualsiasi tipo di utopia. La terra senza il male, il luogo libero da fame, dolore, morte. Un non luogo. L'eterno godimento dei Beati, l'autore di Utopia é diventato Santo.

La nostra epoca invece é quella delle distopie = utopie negative. La distopia, la terra senza il bene. Oggi é assente lo storyteller della pulsione utopica. Permangono i paradisi artificiali delle droghe di ogni tipo a cattiva compensazione dell'assenza di immaginario utopico. 

L'utopia può ribaltarsi in distopia che tiene acceso il desiderio di un ritorno utopico.

Approfondisci : San Tommaso Moro UTOPIA, clicca :  Rai Zettel 3 Utopia 

Viene indicata l'immagine di Botticini (foto sotto) come esempio di collegamento-connessione, un esempio a Pompei Santuario é l'affresco del Landi sulla cupola. Poi il Prof. Cuomo entra nella seconda parte della sua lezione magistrale

Francesco Botticini Assunzione della Vergine 1475/1476 228,6 x 377,2 cm

Utopie socio-politiche moderne e reti di comunicazione, autore suggerito : A. Mattelart (importante), approfondisci subito con altri contributi, clicca qui 

Due tipi di reti : a) di trasporto - i messaggi circolano con i messaggeri ; B) di informazione - i messaggi circolano senza messaggeri 

La rete stradale di trasporto Inca come sistema viario e mappa concettuale che espande la ragione umana come ha fatto la rete di informazione attraverso l'arte, la stampa, il telegrafo, ecc. 

Sulla strada, il film ( clicca qui )  (On the road nel titolo originale con cui è noto anche in Italia) è un romanzo dello scrittore Jack Kerouac (1922-1969), considerato il “manifesto” letterario della beat generation, clicca : Sulla strada 

Nella comunicazione contemporanea si evince la doppia natura della rete : la trasparenza e il segreto, c'é quindi sempre il tentativo di creare reti di verità capaci di superare le "menzogne ufficiali", esempio il W.A.S.T.E. clicca qui  

Emerge quindi il problema del controllo e il rischio dei totalitarismi che rappresentano la spinta dispotica perfetta, approfondimenti nella conferenza della Prof. Luisa Cerrato mercoledì 15 febbraio, La distopia del controllo totale (Georges Orwell 1984) .

Spionaggio e controspionaggio, l'esempio della rete WikiLeaks un'organizzazione internazionale senza scopo di lucro che riceve in modo anonimo, grazie a un contenitore protetto da un potente sistema di cifratura, documenti coperti da segreto e poi li carica sul proprio sito web. 

La Massoneria come paradigma moderno della rete segreta, dimostra che tutte le istituzioni utopiche tendono a sfaldarsi attraverso la cospirazione interna, é possibile allora salvarsi dal totalitarismo senza passare attraverso la cospirazione ?

il Prof. Cuomo indica il secretum come percorso privilegiato, il secretum inteso come separato, distaccato, solo ma non isolato, il vuoto della singolarità poetica nella convivenza con questo secretum ci salva dal ribaltamento utopico.

Guarda caso l'autore di UTOPIA é diventato Santo, San Tommaso Moro


*******************************************************************************
STUDIARE NON BASTA ! 
3/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 

*********************************************************************************



          Lo spirito dell’utopia (Ernst Bloch,Spirito dell’utopia) 
     Prof. Vincenzo Pinto
2/6. Martedì 24 gennaio 2017 ore 16 liceopascalpompei.it 


Prof. Stefano Zecchi : Utopia e Speranza nel comunismo la prospettiva di Bloch 


Francesco Cappellotti (filosofo e germanista) 
racconta lo Spirito dell'utopia di Ernst Bloch 


Joseph Ratzinger (Papa Emerito) ed Ernst Bloch. La Speranza tra teocrazia ed equità.


Bloch é certamente un autore difficile e non va disgiunto dai suoi colleghi: Wittgenstein, Popper, Lévi-Strauss, Hedegger, Jaspers, Arendt, Horkheimer, Adorno .

Nello specifico il libro presentato dal Prof. Pinto é assai complesso e merita lo studio integrale del testo. Lo studente può considerare che é stato composto dal 1915 al 1918 nella grande tensione della Prima Guerra Mondiale e questo spiega la sua struttura così definita :

1. Intenzione
2. L'incontro con il Sé 
3. La produzione dell'ornamento
4. Filosofia della musica (la prima moglie di Bloch fu una scultrice e la seconda una pittrice) ; Segue la forma del problema incostruibile : Karl Marx, la morte e l'Apocalisse.

In Italia fu tradotto solo nel 1980. "Nulla é più umano di superare ciò che é", e "pensare significa oltrepassare", frasi che inquadrano bene il pensiero dell'Autore, capace di scrivere :

" Solo in noi brilla in noi questa luce e incomincia il fantastico verso di essa, verso l'interpretazione del sogno ad occhi aperti, verso l'impiego del concetto utopico come principio. E' per trovare questo, per trovare il gusto per amore del quale conviene vivere, organizzarsi e avere tempo, che noi procediamo, ci apriamo i varchi metafisicamente costitutivi, invochiamo ciò che non é, costruiamo nell'azzurro e cerchiamo il vero e reale, laddove scompare il dato reale-incipit vita nova".

Invece la questione della brocca la troviamo pure in un libro dedicato scritto da Bloch con Adorno, Simmel, Heidegger ; Bloch collezionava brocche che diventano metafore della creazione artistica.

"Essa comincia così : Una vecchia brocca. Essa é già un incontro con il Sé. Io inerisco alla vecchia brocca. Una brocca a uomo barbuto della regione renana, che risale sino ai Romani. 
Di questo incontro con il Sé nello Spirito dell'utopia é detto :
Non tutte le pozzanghere mi inzaccherano, non tutte le stecche mi costringono alla piega voluta. Ma posso certamente essere formato a misura della brocca e in realtà mi vedo come qualcosa di bruno, fatto in maniera bizzarra, simile ad un anfora nordica;
e non solo per mimesi e semplice empatia, ma anche perché grazie ad essa divento per parte sua, più ricco e presente, e in quest'opera in cui il mio io é contesto continua la mia educazione a me stesso.
Qui non mi esperisco in un uomo, in un'opera d'arte; la brocca non é un'opera d'arte. Eppure anche qui come in un'opera d'arte ci si sente proiettati in un lungo corridoio in pieno sole, che termina con una porta.
Questa non é un'opera d'arte la vecchia brocca non ha nulla di artistico in sé, ma un'opera d'arte dovrebbe essere anche così..." 

Gli studenti sono invitati ad approfondire questo notevole pensatore che sa aprire nuove e originali possibilità creative al pensiero umano. 

Presenti in sala oltre a chi scrive : 6 studenti, 6 Prof. e il giornalista Cardone ; sulle alte vette della conoscenza é come sulle alte vette alpine, ci si trova sempre in pochi a parlare con il Cielo.


**************************************************************************

O TI FORMI O TI FERMI 
4/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 

***********************************************************************

 L’utopia psico-geografica dei situazionisti, 
     Prof.ssa Assunta Carotenuto
3/6. Mercoledì 1 febbraio 2017 ore 16 liceopascalpompei.it 


Chi sono i SITUAZIONISTI ? clicca qui 


Due slogan che possono inquadrare questi giovanissimi visionari sono : "L'immaginazione al potere" e "Ora o mai più !" e parliamo di Guy Debord (1931) e Isidore Isou (1925) di seguito un estratto del Poema : 


Debord (approfondisci subito clicca qui) passa quindi dal LETTRISMO all'Internazionale Situazionista contestando il movimento DADA e le stesse (notevoli) Avanguardie storiche colpevoli e obsolete perché assorbite dal mercato dell'arte icona del Capitalismo dominante 

Traité de Bave et d'éternité (by Jean-Isidore Isou), Marcel Achard - Original Trailer

Asger Jorn (1914 - 1973) e il Gruppo CO.BR.A clicca qui   

Il psico-geografismo : "Studio degli effetti esatti dell'ambiente geografico coscientemente trasformato o no, direttamente attivi sul comportamento emotivo individuale".

La deriva. La formula per rovesciare il mondo; il Formulario per un nuovo urbanismo scritto a Parigi nel 1953 a firma di Gilles Ivain, 19 anni, folgorato dalla vita di Van Gogh, abbandona la scuola a 16 anni, vive da bohémien nel Quartire Latino 

Homo-ludens e critica alla vita quotidiana contrapposta a l'Homo economicus : le 4 funzioni del Capitalismo : lavorare,consumare,abitare,circolare (Le Courbusier, La Carta d'Atene).

L'HACIENDA é l'utopia di Ivain, una città utopica per sperimentare nuovi comportamenti; Ivain era ispirato dai testi di E. Allan Poe, i quadri di De Chirico, i tramonti di Lorrain 

La deriva psicogeografica, il ritrovo del gruppo per un periodo é stato il Caffé Maineau in Saint-Germain des Prés a Parigi, merita una visita d'istruzione.

Potlateh, la rivista, vuol dire dono, scambio di doni, bollettino dell'I.S. 

La deriva tendeva "al riconoscimento degli effetti psichici del contesto urbano sull'individuo", quattro tipi di deriva : 1. Casuale, esplorazione di luoghi sconosciuti urbani ; 2. Lucida, mappare il territorio ; 3. Statica, indagare i luoghi stando sullo stesso posto ; 4. Spaesante, intensità di esplorazione negli stessi territori .(Video sotto esempio di deriva urbana oggi)




"Per fare una deriva, andate in giro a piedi senza meta od orario. Scegliete man mano il percorso non in base a ciò che sapete, ma in base a ciò che vedete intorno. Dovete essere straniati e guardare ogni cosa come se fosse la prima volta (...)". 





Guy Debord - The Naked City (1957) clicca qui  

Le mappe psicogeografiche riportano le unità d'ambiance come isolotti, cioé come singolarità isolate...ma collegate con frecce dimensionate secondo le intensità delle emozioni vissute nei percorsi indicati, vedi link sopra (testo in inglese)

 Paul Klee Tempio della nostalgia

La psicogeografia avrebbe portato a una nuova mappatura della città...dove l'ambiance é un'atmosfera ben precisa, es. nel Continente Contrescarpe, le passioni : il gioco, l'ateismo, l'oblio. 

L'urbanistica unitaria, il superamento dell'arte, per Debord e i situazionisti l'arte va superata in favore di una maggiore adesione alla vita. (Pirandello scriveva : la vita o la si vive o la si scrive)

Il concetto si situazione, tre interpretazioni : 1. Psicologica; 2. Tecnica-urbanistica; 3. Esistenziale (sociale-rivoluzionaria) ; La situazione costruita é definita un momento della vita, concretamente e deliberatamente costruito per mezzo dell'organizzazione collettiva...

Oltrepassare l'arte con il détournement 

L'utopia nomade di Constant : La New Babylon ; Una città per nomadi a scala planetaria é stata l'utopia a cui tra il 1959 e il 1974 Constant Nieuwenhuys dedica la propria attività. Approfondisci subito clicca qui  


Sul progetto di Unité d'habitation di Le Corbusier del 1945, monoblocco con 330 appartamenti da costruirsi in periferia (foto sotto) 



G. Ivain fa la seguente osservazione : "Un progetto di Le Courbusier é l'unica immagine che evoca in me l'idea di un suicidio immediato. Sparirebbe per colpa sua quel che resta della gioia. E dell'amore, della passione, della libertà". Perciò : " il Capitalismo stava barattando la garanzia di non morire di fame con la certezza di morire di noia ". 

La nuova urbanistica : Archigran 1964, The Walking City Ron Herron :  clicca qui 

Nostra conclusione : Tutto era pronto per l'esplodere del maggio francese (1968) e l'I.S. é stata un sintomo, qui, siamo d'accordo con K. Jaspers "Non si deve dare un giudizio definitivo" perché "Grandezza é ciò che noi non siamo", J.Burckardt 


Enrico Ghezzi racconta l'Internazionale Situazionista 

******************************************************************


Dianora Bardi 
5/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti

****************************************************************************************************************************
 
LA FINESTRA DI ERIKIOBA

Aggiornamenti sull'arte italiana presente (oltre a questo Blog) : 

Erikioba ad Arte Fiera Padova 2016 per uno sguardo sul 
giovane contemporaneo italiano

Arte Padova 2016 leggi la critica clicca qui 
Arte Fiera Bologna 2017 decadence clicca qui 
Conservare l'arte é un'opera d'arte clicca qui 


Erikioba e il linguaggio della TV oggi 

********************************************************************************
LA SCUOLA NELLE NUVOLE
6/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 

*********************************************************************************************************************

              La distopia del controllo totale (Georges Orwell, 1984) 
     Prof.ssa Luisa Cerrato
4/6. Mercoledì 15 febbraio 2017 ore 16 liceopascalpompei.it 



IL LIBRO




IL FILM

LA SCENA DECISIVA DEL FILM 

1984 
di 
GEORGE ORWELL
(1903 - 1950)

Ecco il romanzo di un Partito disumanizzante, specchio dello stanlinismo e di ogni totalitarismo. Eppure oggi 1984 é attuale. Un romanzo profezia. L'educazione all'odio. La perdita del ragionamento.

"LA GUERRA E' PACE
LA LIBERTA' E' SCHIAVITU'
L'IGNORANZA E' FORZA" 

Big brother - Grande Fratello. La manipolazione delle notizie ; il bipensiero porta a pensare come vero il contrario della realtà autentica si annulla la memoria e la coscienza

il protagonista lavora per il Ministero della Verità che fa di tutto tranne che mettere in luce la Verità

Una neolingua che rilegge alterandolo il passato secondo il gradimento del Partito

Due minuti di odio - Two Minutes Hate ; un programma che cambiava ogni giorno

Emmanuel Goldstein il Nemico del Popolo ; Nella seconda parte la love story viene raccontata ma pure spiata dalle macchine elettroniche che tutti indossavano (cellulari di oggi ?) non c'é provacy perché é un crimine avere e provare emozioni ; sessualità senza affetto

Gli arresti. L'arrestato era vaporizzato

L' educazione dell'infanzia, educazione al sospetto e all'odio, al punto che : "Era quasi normale che le persone di età superiore ai trent'anni avessero paura dei propri figli" per essere denunciati alla Psicopolizia : polizia del pensiero.

La menzogna diventava un fatto storico perché non c'era contraddittorio ; La necessità di newspeak, la distruzione delle parole. Modificare e ridurre il linguaggio é controllare e condizionare la mente. Restringere il pensiero.

Capisco COME ma non capisco PERCHE' ; (perché) il Partito é Dio ; Winston (il protagonsta) deve amare come tutti il Partito

"il vero potere, il potere per il quale dobbiamo lottare notte e giorno, non é il potere sulle cose, ma quello sugli uomini" ; c'é quindi solo l'amore per il Partito e l'odio per il resto del mondo : "aboliremo l'orgasmo".

"La libertà é schiavitù
Due più due fa cinque
Dio é potere".

"Ora amava il Grande Fratello". FINE 

Nostra conclusione : Libro visionario-profetico e formidabile nella freschezza della scrittura. Straordinaria esposizione, nuda e vera radiografia degli aspetti più intimi segreti e profondi dell'anima umana. Un invito a ripensare continuamente il senso della storia sia individuale sia sociale. SA

*****************************************************
Perché é importante il digitale a scuola ?
7/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti

***********************************************************************************************************************************

          Distopie (fanta) scientifiche (Philip Dick, Minority Report)
Prof.ssa Maria Antonella Orso
5/6. Mercoledì 22 febbraio ore 16 liceopascalpompei.it 


Commento dell'Autore Philip Dick

Libro in edizione integrale inglese


Minority Report dal Film alla serie televisiva clicca qui 


Una biografia di Philip Dick in breve rivela molto del personaggio nato a Chicago nel 1928 il 16 dicembre, la sorella gemella morì poche settimane dopo la nascita mentre Dick visse 54 anni fino al 1982. Figlio di genitori separati visse poi con la madre.

Non completò l'Università a Berkley per la militanza al movimento contro la guerra in Corea

Dal 1948 al 1972 si sposò e divorziò 4 volte ; nel 1972 dopo la rottura con la quarta moglie tentò il suicidio, ma visse e si sposò per la quinta volta (forse una forma sublimata di suicidio ?), ebbe il terzo figlio

Per mantenersi scrisse 40 romanzi e 200 racconti, e tantissimi furono gli adattamenti cinematografici da questi scritti, ad esempio il Capolavoro Blade Runner é stato tratto da una delle sue storie (video sotto la scena conclusiva) : 




Nel 1974, periodo febbraio/marzo ebbe esperienze mistiche e paranormali

Morì per ictus nel 1982 proprio quando i diritti delle sue opere iniziavano a dargli quella stabilità economica inseguita per tutta la vita, ebbe "fama" di drogato, ma che scrisse sotto l'effetto dell'LSD fu solo una leggenda

" Ho sperimentato l'invasione della mia mente da una mente razionale trascendente, come se fossi stato pazzo per tutta la vita e improvvisamente fossi diventato sano". Dick 

La convinzione della vita precedente. Universi paralleli; lo scrittore veggente con sogni ed incubi enuncia che il sogno é politico e che la sua vocazione é quella di spargere il dubbio, rivelando -mondi possibili- tra cui le utopie/distopie

Conosci il neurobiologo André Fenton clicca qui  

Dalla ribellione alla fantascienza la Science fiction ; Dick esplorò l'anomia (assenza della legge) della California settentrionale in molti suoi lavori. Le sue opere sono caratterizzate da un senso della realtà costantemente eroso...con protagonisti robot, alieni, esseri soprannaturali, spie, morti e una combinazione di tutte queste possibilità

EU-TOPIA = "luogo buono" ; L'immaginario utopico nasce dal disagio psichico e sociale e prevede un elevato livello di perfezione

I principali filoni DISTOPICI : 1. Società future deviate ; 2. Distruzione del vivere civile ; 3. La fine della Civiltà ; I caratteri della distopia totalitaria nei regimi autoritari messi in piedi con il consenso ricevuto da Hitler e da Stalin rimandano alla domanda di Bloxham : come mai così tante persone seguirono la leadership nazista nello sterminio di massa e lo fecero senza esservi costretti in modo particolare, insomma, perché hanno ucciso ? 

"I Cing"  e gli oracoli gli rivelano universi paralleli : cambiando gli eventi si cambia il corso della storia : MINORITY REPORT 

I personaggi di Dick sono solitamente disorientati e vagabondi

La previsione del crimine prima che accada, grazie ai dati statistici. Si può arrestare un innocente ? 

La realtà esiste su vari livelli; La predeterminazione; Cospirazione o paranoia ?; Il rapporto di minoranza; Predeterminazione e libertà; La lotta per il potere; Dei tre report unici solo l'ultimo é esatto. Morale ? LEGGETE IL LIBRO ! 

********************************************************************************

Intelligenza numerica 
8/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 

*****************************************************************************************************************************

          Distopie (fanta) scientifiche (William Gibson, Neuromante)
Prof.ssa Maria Cutolo
6/6. Mercoledì 01 marzo ore 16 liceopascalpompei.it 


Per introduzione a Neuromante leggi questo articolo clicca qui  



Di questo romanzo eccezionale, un capolavoro del genere distopico-(fanta)scientifico non esiste ancora il film, troppo complesso, eppure é fonte anch'esso come gli scritti di Dick di ispirazioni cinematografiche che citeremo in seguito.

E' stato proprio Gibson ad inventare nel 1982 il termine Cyberspace, ma vediamo ora alcune caratteristiche del postmodernismo : 

1. La commistione senza gerarchie interne ; 2. La moltiplicazione dei punti di vista, scomposizione del soggetto ; 3. Il disorientamento ; 4. La cancellazione della storia; 5. Il primato dell'eccezione rispetto alla norma ;

In Neuromante é assente sia la famiglia sia lo Stato e non esiste definizione fra mondo virtuale e reale, certamente anticipa l'iper connessione del nostro tempo ma senza smartphone ! incredibile, Gibson li ha dimenticati, un po' come se l'evangelista Giovanni l'ultimo dei profeti si fosse dimenticato di battezzare Gesù.

E' ottimo un confronto culturale fra le scritture di Dick e Gibson, e la nostra brava Prof.ssa Cutolo pensa bene di citare Platone, il Cratilo 400 a.C.
"Dicono, alcuni che il corpo é séma (segno,tomba) dell'anima, quasi che essa vi sia sepolta durante la vita presente...". 

E Gibson :

"Gli avevano azzoppato il sistema nervoso con una microtossina  russa risalente ai tempi della guerra...Il danno era microscopico subdolo e completo.
Per Case, che viveva per l'euforia incorporea del cyberspazio era stata la cacciata del paradiso.
Nei bar che aveva frequentato come il drago fra i cowboy, l'atteggiamento elitario comportava un certo disinvolto disprezzo per la carne. Case era precipitato nella prigione della propria carne".

1997 Fuga da New York vedi il film completo  

Gibson trovava ispirazione anche dai fumetti, nel romanzo ci sono due piani narrativi : A. il fisico B. il cyberspace inteso come una nuova carne, una realtà aumentata,virus compresi, come il film qui sotto racconta : 


"Per sfruttare fino in fondo le possibilità relazionali, comunicazionali e percettive che le nuove tecnologie gli offrono, il corpo ha bisogno..." di integrare le competenze artificiali interiorizzandole nella carne stessa. 

Videodrome 1983 

In arte contemporanea le performance dell'artista Stelarc illustrano bene il rapporto fra carne e macchina :



Stelarc

Sinceramente come artista mi sento lontano da queste esperienze che trovo riduttive, m'interessano invece le domande radicali che poste al lettore di Neuromante tipo : 
la morte del corpo é definitiva ? 

La filosofa Donna Harraway é autrice di un Cyborg manifesto seguiamola nella conferenza qui sotto : 

Donna Harraway

Se tutto é artificioso esistono più artefici-manipolatori...il potere é più forte perché capace di illusione e invisibile come sosteneva Machiavelli

Dick é morto convinto che la seconda guerra mondiale sia stata vinta dalla germania anche se oggettivamente sul campo é stata persa

Per Gibson l'hacker é un modello invasivo

Pulsione scopica = desiderio di vedere ciò che non deve essere visto :

Il Tagliaerbe 1992

"Cyberspazio: un'allucinazione vissuta consensualmente ogni giorno da miliardi di operatori legali, in ogni nazione..." Gibson 

Interessante di Slavoj Zizek, L'epidemia dell'immaginario, la recensione merita essere letta subito, clicca qui 

Il film Her racconta invece un'esperienza di amore virtuale : 

 Her (Lei) 

Matrix vuol dire matrice di numeri per essere dovunque e in nessuna parte come viene spiegato dalla sequenza del celebre film, va vista in comparazione con 1984 di Orwell 

Matrix

Orwell 1984 

Blade Runner il film lo trovate nella conferenza precedente

La Prof.ssa Cutolo ricorda le ricerche informatiche importantissime di Alan Turing già allievo di Ludwig Wittgenstein e lo storico film del 1956 L'invasione degli ultracorpi :


Non esiste allora un punto morale univoco, il cyberspace é una distopia, uno spazio politico dove dietro la scena c'é la macchinazione, il complotto, la cospirazione ; tutto é paranoico e artificiale, come in una serie di scatole cinesi si arriva al demiurgo che controlla tutti in un mondo ingannevole :

"Ci immaginava in una relazione simbiotica con le IA...La TA sarebbe stata immortale, una mente collettiva, dove ciascuno di noi sarebbe diventato una singola unità di un'entità più grande"  Gibson, Neuromante 

I numeri producono la realtà. Capitalismo come religione. La rete come prigione.Mancano nel romanzo le istituzioni politiche sostituite dalle Corporation, Neuromante come negromante evocatore di morti.


"Ricordo quanta ispirazione io stesso trassi dal lavoro degli altri. L’originalità assoluta è al tempo stesso rarissima e assai sottovalutata. Le nostre fantasie sul futuro sono in realtà uno sforzo collaborativo, costruito grazie all’immaginazione di generazioni di sognatori». William Gibson

******************************************************************************

Stai in ascolto... 
9/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 

**********************************************************************************************************************************


    REDAZIONE del post delle Conferenze-Lezioni per gli studenti del Liceo Pascal e i lettori del Blog, a cura del Prof. Stefano Armellin Direttore e Fondatore di questo Blog dal 2007; gli studenti possono partecipare al post con domande, articoli, pensieri Scrivendo a :  stefano.armellin@gmail.com


*********************************************************** 


Vivere all'estero ?
10/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti

Ciao Prof.Stefano Armellin,

STATO DEL CORSO : nel tuo gruppo (http://app.weschool.com/#join/DD2017Lettere),
MODULO 1 | Digitale… ma perché?”. FATTO. Modulo 2 FATTO. Modulo 3 FATTO

Cosa devi fare?
  1. Vai su WeSchool (fai login da qui: http://app.weschool.com/#login)
  2. Guarda tutti i contenuti del modulo “1 | Digitale… ma perché?”; ricorda che la fruizione dei contenuti di una Board ti assegnerà automaticamente punti per scalare la classifica! Se vuoi consultare la classifica, la trovi nella sezione Wall sulla destra
  3. Se vuoi dire la tua, usa il tasto Commenti sotto ogni risorsa di una Board e partecipa alla discussione con i tuoi colleghi
  4. La nostra redazione assegnerà periodicamente punti per gli interventi migliori
  5. Settimana prossima pubblicheremo una Board “laboratorio” in cui condividere risorse e materiali didattici che usi con gli altri membri del gruppo
Se hai domande sul corso e i suoi contenuti, scrivi sul Wall o mandaci una email a docentidigitali@weschool.com.
Se invece hai un problema tecnico, scrivi a support@weschool.com.

A presto!

Luca | WeSchool

Luca, dal primo modulo ho estratto alcuni video che ho integrati con altri per inserirli nel post del Liceo e condividere questo corso con docenti e studenti, non ho ancora terminato ma il risultato é buono, ecco io non ho una classe ma seguo questo post che si rivolge ad un polo liceale, mi ha fatto piacere la bella partecipazione dei colleghi ed ho notato che se tutti pubblichiamo qualcosa di interessante fatto da noi rimane basilare, fondamentale, come SELEZIONIAMO i contenuti senza diventare protesi di Google ? Ipotesi assoluta : ogni essere umano é un contenuto interessante, ok, non discriminiamo nessuno. Siamo 7 miliardi. Per essere brevi facciamo solo un post A4 per individuo = 7 miliardi di post : COME SELEZIONIAMO I CONTENUTI ? questa é la domanda chiave del nostro tempo insieme al rischio atomico chiaramente. Direte che mi sono dimenticato l'inquinamento, i gay, i trans, le religioni, le suocere, Facebook, ok, tutti contenuti legittimi MA COME E CHI DECIDE DI SELEZIONARLI ? Stefano Armellin , Pompei, 25 marzo 2017 

********************************************************************

5 Lezioni per avere successo nel lavoro
11/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 

Una freccia può essere scagliata solo tirandola prima indietro.
Quando la vita ti trascina indietro con le difficoltà,
significa che ti sta per lanciare in qualcosa di grande.
Concentrati e prendi la mira. Farai centro !


I quadri danzanti Pompei Dance


AMICO LIBRO Per studenti impegnati 
Letture integrative di approfondimento sull'UTOPIA :

    Rawls John, Il diritto dei popoli, A cura di Sebastiano Maffettone, 2001, 
   
    Edizioni Comunità Torino, pp.239



NUOVE OPPORTUNITA' 
12/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti 

QUESTO POST é un supporto didattico per gli studenti del quinto anno che partecipano alle Conferenze del Liceo Pascal, un evento culturale assai significativo aperto a tutti, per la Città di Pompei, evento che si rinnova ogni anno grazie all'impegno gratuito dei docenti-relatori.

Come Autore del Poema visivo del XXI secolo mi sento vicino a Leopardi che ha ispirato un ciclo di incontri. Infatti proprio nello Zibaldone di pensieri ho trovato uno strumento assai utile per progredire nella mia composizione. 

L'Utopia ci dice sempre : così come siamo non possiamo più essere, perciò si afferma ad ogni crisi sociale la singolarità creativa capace di creare un nuovo sistema qualunque sia il sistema già esistente, esempio poetico Giacomo Leopardi opera La Ginestra clicca qui 

E se l'esempio didattico per le scuole del Mondo fosse proprio questo post ? 

Conferenze 2016, clicca qui

Conferenze 2015 clicca qui 

Statistiche visualizzazioni post al 23 maggio 2017 : + 1836 ; 2016 + 1650 ; 2015 + 1591

Nota per gli studenti :  Chi desidera esprimere propri pensieri e riflessioni sulle argomentazioni delle conferenze, può inviare i testi anche con immagini, al sottoscritto, che preparerà un post dedicato.

Prof. Stefano Armellin (stefano.armellin@gmail.com )

Presidente The Opera Collection dal 1983



ABBRACCIAMOCI 

13/13 Docenti Digitali WeSchool 2017 corso di aggiornamento per tutti