mercoledì 24 maggio 2017

COCCOLI SINDACO DI POMPEI 2017

11 GIUGNO, POMPEI VOTA : COCCOLI SINDACO  clicca qui

ATTENZIONE OGGI 24/05/2017 MENO 18 GIORNI AL VOTO

LEGGI I NOMI DEI NOSTRI CANDIDATI CLICCA QUI  


Secondo me, la politica è qualcosa di più profondo e intimo di quello che, tecnicamente, si crede. Io mi interesso di politica nella misura in cui ogni pensiero e ogni azione dell'uomo può condizionare la sorte umana. In questo senso anche l'espressione di un mistico è politica : perchè può peggiorare o migliorare le nostre condizioni. Federico Fellini


Verso il voto  ProgrammiAmo Pompei 18 maggio 2017

LA VISIONE DEL BEATO BARTOLO LONGO clicca qui

L'ITALIA RIPARTE DA POMPEI
82. ANIMA POMPEIANA , Domenica 21 maggio 2017
COCCOLI LANCIA POMPEI NEL FUTURO, STREPITOSA OUVERTURE di campagna elettorale per la coalizione innovativa ProgrammiAmo Pompei . Nel video di apertura incontro all'Hotel Sole, un video di un solo minuto, vengono affondati i competitor : Amitrano (chi lo conosce lo evita) ed Esposito, brava pediatra con i bambini ma i bambini non votano.
L'assemblea numerosa (solo posti in piedi) accompagna tutti i relatori in uno scrosciare di applausi a cascata. Si genera davanti allo stesso pubblico in diretta, una sorgente nuova di consenso che l'On. Gioacchino Alfano guida con perizia e professionalità per lanciare benissimo l'intervento conclusivo di NINO COCCOLI, capace ora di raggiungere con merito per Pompei e con Pompei tutta, il ruolo di Primo cittadino.
Finalmente un raggio di sole, fra le nuvole della politica locale e nazionale, si é manifestato.
Diventerà Sindaco chi saprà essere percepito come risposta più idonea ai problemi di sempre.
La volontà di NINO COCCOLI si esprime in un programma preciso, puntuale, fatto con il cuore per le esigenze vitali di tutti i cittadini pompeiani;
il Santuario, fondato dal Beato Bartolo Longo pensa al suo primo centenario, la Chiesa cattolica al Grande Giubileo del 2025, e la Città di Pompei pensa al suo primo Sindaco capace di dare fiducia e speranza come il Beato sapeva fare.
Un Sindaco che non vuole solo cambiare la storia con il consenso di molti ma soprattutto essere la storia e portavoce autorevole di tutti i cittadini. Per la prima legge speciale per Pompei e il Protocollo d'intesa culturale fra Scavi-Santuario e Città un solo nome emerge : NINO COCCOLI SINDACO DI POMPEI 2017.
E che la Madonna lo accompagni ! Stefano Armellin

L'On. Gioacchino Alfano Sottosegretario alla Difesa


il Leader : prende le decisioni.
Decide ascoltando altri pareri.
Ha sempre in mente l'interesse del Gruppo mai quello personale.
E' disposto a cambiare idea.
Deve essere competente nel suo campo per dare le risposte giuste.
Non é un amico.
Non deve andare d'accordo con tutti.
Deve gratificare i suoi collaboratori.
Non ha paura che qualcuno gli faccia le scarpe.
Punta sempre alla novità, all'innovazione.
Deve essere creativo-razionale e non umorale.


LA PASQUA E' LA SORGENTE DELLA NOSTRA FEDE, AUGURI A TUTTI, 
LIBERI !!! CON NINO COCCOLI SINDACO DI POMPEI 2017

Daremo seguito alla volontà, manifestata dai cittadini, di rendere l'acqua nuovamente un bene pubblico gestito dal Comune. Gestiremo il servizio idrico mediante l’azienda specializzata #ASPIDE.



Si otterrà, così, il risultato di una drastica riduzione del costo della #bolletta. Il passaggio fondamentale consiste nell’indicare, nello statuto comunale della città di Pompei, in maniera esplicita, il servizio idrico integrato come servizio pubblico locale privo di rilevanza economica. 



Tale passaggio è legittimo anche nei confronti della normativa europea che ha lasciato ai singoli stati membri l’individuazione di quali siano i servizi a rilevanza economica e quali privi di rilevanza economica. 



A seguito di tale passaggio, il #ComunediPompeiavrà la potestà di decidere quale forma intende adottare per la gestione del servizio idrico, in quanto servizio privo di rilevanza economica, e quindi scegliere di affidarlo direttamente ad un’azienda speciale, già esistente o appositamente costituita. 



Questo obiettivo potrà essere raggiunto attraverso un’iniziativa diretta avanzata dal Sindaco con un’apposita proposta deliberativa al Consiglio comunale. Mi impegno ad adottare una delibera, in tal senso, nel primo consiglio comunale immediatamente successivo all’insediamento dell’Amministrazione.




76. ANIMA POMPEIANA

L’ITALIA RIPARTE DA POMPEI, bello slogan, ma vediamo nella concretezza quel che si produce a Pompei oggi in campagna elettorale, e il nuovo Sindaco non potrà non tenerne conto.
Ad esempio per il Centenario della Grande Guerra, l’opera CAPORETTO è stata prodotta nel mio studio, a seguire anche STALINGRAD, tutte visibili on line ma sinceramente l’impatto fisico di un ingrandimento è più coinvolgente come gli Scavi di Pompei insegnano : Pompeii in The World of Stefano Armellin. Inoltre sempre a Pompei ho assemblato il Poema visivo del XXI secolo, con pagina dedicata da anni su Fb : Stefano Armellin The Opera, lì espongo i 2013 pezzi del periodo 1993/2013; si trattava oggi di sistemare l’Epilogo (non ci sono foto), l’ho fatto recentemente, sono 170 strisce di carta composte da 1044 pezzi formato 24 x 33 cm, sei pezzi in media per striscia, in questo Epilogo si tirano le somme e si cerca davvero di andare oltre l’esistente italiano : Miart e fiere varie, Biennale di Venezia, AMACI, ecc. e internazionale : Art Basel,  Guggenheim, Metropolitan, MoMA, ecc. Senza dubbio una bella sfida perché si tratta di riuscire a dire qualcosa di nuovo, capace di fare sintesi e provocare un interesse autentico e di stimolo per le nuove generazioni. Lavori quelli dell’Epilogo sempre realizzati nel periodo 1993/2013, serve ora una giusta esposizione fisica per questa fatica solitaria in risposta a quanti credono che Pompei sia troppo a Sud per proporre qualcosa di nuovo per l’Italia dell’arte e non solo.

Stefano Armellin


Pompei, domenica 2 aprile 2017




75. ANIMA POMPEIANA 

Era bello quando la mia maestra delle elementari, la maestra Rossi, ci faceva cantare l'Inno di Mameli, in piedi, in attenti, accanto al banco. Ci aiutava a farci sentire la PATRIA ad amare la PATRIA a lottare per la PATRIA.
Se riusciamo a recuperare questo sentimento innestandolo nel Mondo, perchè la PATRIA oggi è il Mondo, ognuno di noi potrà fare qualcosa di grande perchè ognuno di noi ha un'anima grande.
Viva l' Italia, del mare e del sole,
Viva l'Italia delle contrade e delle masserie dei centri storici e dei mille musei
Viva l'Italia delle nonne, delle mamme, dei bambini e dei lavoratori onesti
Viva l'Italia dalla natura pulita e non inquinata
Viva l'Italia dei Sindaci che pensano al bene dei loro cittadini e non a quello della camorra
Viva l'Italia PATRIA nostra, non, cosa nostra
Stefano Armellin

Pompei, marzo 2017 



 Pompei Volley

Sabato 25 marzo 2017 






74. ANIMA POMPEIANA
Un giovane re, Carlo di Borbone nel 1738 a 22 anni diede impulso decisivo agli scavi di Ercolano, ProgrammiAmo Pompei​ crede nei giovani pompeiani capaci di valorizzare il proprio patrimonio archeologico, di Arte Cultura e Fede all'ombra del Pontificio Santuario di Pompei​ . L'Italia é stato il primo Paese al mondo a collocare la tutela del patrimonio storico e artistico e del paesaggio fra i principi fondamentali dello Stato. L' Articolo 9 della Costituzione "rappresenta dunque un principio costitutivo della storia e dell'identità italiana, un forte elemento di continuità di un percorso lunghissimo di un linguaggio comune a tutti gli italiani che parte dal Medioevo" (Salvatore Settis)
Per la prima giornata nazionale del Paesaggio il 14 marzo, nella palestra grande degli Scavi, il collega Pistoletto ha esposto l'installazione itinerante : il Terzo Paradiso, per noi cattolici il Paradiso é uno solo ed é presente qui e ora nella nostra anima, tempio e respiro del Divino.
L'Italia riparte dunque da Pompei, con un programma innovativo maturato nel tempo da cittadini impegnati di ogni età .
Un programma essenziale mirato al bene comune nel senso più ampio, quello del Candidato Nino Coccoli​  che prosegue così il suo impegno civico con determinazione e con il supporto della famiglia e dei cittadini onesti sempre più numerosi, consapevoli, finalmente, che l'Italia davvero possa ripartire da Pompei.
Una frase allora per riassumere tutto il programma di Gaetano Nino Coccoli : Così come siamo non possiamo più essere.
Stefano Armellin
http://armellin.blogspot.com
INVITO
POMPEI - HOTEL AMLETO - SABATO 18 MARZO 2017
ORE 17.30
PRESENTAZIONE UFFICIALE
DEL CANDIDATO
SINDACO DI POMPEI 2017
GAETANO COCCOLI (nella foto sotto mentre raggiunge la sala per la conferenza stampa)







QUARTA PARTE 

Vedi sotto tutti i video. Grazie.



73. ANIMA POMPEIANA
DA POMPEI LA RIVOLUZIONE
Eppure è così amici, dal Sud Italia da un posto di Mondo famoso come tutto il Mondo, il progetto politico di Gaetano (Nino ) Coccoli step by step sta prendendo piede, e da piccola fiamma diventa luce per una Regione e un Paese finalmente non dimenticati da Dio.
ProgrammiAmo Pompei é più di un progetto politico, é un desiderio di riscatto e di amore diverso e vero verso la propria terra, perché nel cuore ognuno di noi ha un ideale di donna e di uomo a volte irraggiungibili anche se vicini.
E questo ideale ProgrammiAmo Pompei lo recupera dal valore indiscusso del suo fondatore il Beato Bartolo Longo, che vive oggi riflesso nelle persone che faticano con umiltà per la loro famiglia e la loro amata Città.
Ecco, io che scrivo vorrei fare un manifesto di petali alla Madonna di Pompei, che sola tiene le nostre sorti e auspica un successo dovuto e meritato per : l'impegno e la sincerità profuse in questo sforzo sincero.
ProgrammiAmo Pompei si rivolge a credenti e non credenti che amano Pompei e la Campania come vera terra felix di un futuro che deve essere ora ! Per l'Italia Nostra, vera e sola Patria.
Sappiamo che il nostro successo é condiviso fin da subito e non si fermerà nel Sud Italia é già ora uno slancio d'intenti che con il Centenario della Grande Guerra avvolge tutte le giovani sensibilità desiderose di chiarezza e di concretezza.
E noi vinceremo per voi !
Grazie a tutti per il vostro sostegno
Stefano Armellin 
Pompei, sabato 4 marzo 2017


Pompei City Center


Beato Bartolo Longo 
Fondatore del Santuario e della Città di Pompei





La Madonna del Vesuvio di Stefano Armellin in Piazza Schettini a Pompei dal 2009


72. ANIMA POMPEIANA
Quale Sindaco per Pompei ?
Da mesi la Città mariana si sta interrogando nel tentativo di individuare una scelta che premi il cittadino più adatto a ricoprire un ruolo che non può essere svolto da solo ma d'intesa con uno staff competente, una Giunta convinta e un consiglio comunale propositivo.
Noi di Pompei Cultura vediamo in ProgrammiAmo Pompei in primo luogo la chiarezza di un programma, una sede fisica in centro Città, a mezza strada fra il Santuario e il Palazzo Civico, un consenso che cresce verso la figura dell'Avv. Gaetano Coccoli (Nino) che ha il primo supporto nella moglie Raffaella e nei suoi figli.
Di sicuro questa candidatura é una risposta che mancava da tempo, da parte del cattolicesimo politico, un esempio anche a livello nazionale. Serve quindi trovare la migliore condivisione con la popolazione pompeiana, nessuno escluso, per la realizzazione di un programma creativo che alla Città mariana può fare solo bene dopo i disastri delle precedenti amministrazioni.
Restando, nello spirito del Fondatore del Santuario e della Città, il Beato Bartolo Longo, possiamo fare bene.
Auguri a Coccoli per un meritato successo che deve essere conquistato con serietà e professionalità perché resti nel tempo, di patate bollenti in Italia ce ne sono già troppe ! 

Stefano Armellin

Pompei, lunedì 13 febbraio 2017




PRIMA PARTE
SECONDA PARTE
TERZA PARTE