venerdì 7 settembre 2012

4. Viaggio dentro il Quadro: Campo di sangue

36 di 45
35 di 45
34 di 45
In 34 di 45 si nota sulla sinistra in alto, nella spatola simbolo dell'Apostolo un ricciolo di plastica bianco che materializza in lui la presenza, il conforto permanente dello Spirito Santo; nei diversi piani dell'Opera è così presente anche la Pentecoste, infatti siamo sul bordo della linea del tempo e l'Eternità fa sentire con forza la sua presenza.


La moneta, una delle trenta presenti sul Quadro è posata sotto i brandelli del velo del Tempio lacerato, e il suono del prezzo del tradimento di Giuda è così profondo che giunge e si diffonde intensamente nel presente della storia umana.

In 35 di 45 si vede meglio il pennello simbolo di Mattia, situazione molto difficile quella d'inizio predicazione cristiana, ma forse è ancora più difficile oggi, quando si tratta, come è nel proposito dell'Anno della Fede, di recuperare la conversione in chi l'ha dimenticata o perduta, nonostante il Battesimo e (quando c'è) l'esempio della famiglia cristiana.

In 36 di 45 con la morte di Gesù Cristo la Verità è andata e rimasta in crisi, la crisi della Verità è ben più grave di quella economica. Quali sono i valori della società secolarizzata ? 
La Fede pienamente accolta è possibile solo quando è interamente pensata e fedelmente vissuta. L'Anno della Fede ripropone qualcosa di molto impegnativo che inizia dal momento del Battesimo e  continua nella Confermazione (Cresima) richiamando le seguenti risposte alle domande decisive del cristiano :


Rinunciate a satana
e a tutte le sue opere e seduzioni ?
Rinuncio.

Credete in Dio, Padre onnipotente,
creatore del Cielo e della terra ?
Credo.

Credete in Gesù Cristo,
suo unico Figlio, nostro Signore,
che nacque da Maria Vergine,
morì e fu sepolto,
è risuscitato dai morti
e siede alla destra del Padre ?
Credo.

Credete nello Spirito Santo,
che è il Signore e dà la vita,
e che oggi,
per mezzo del sacramento della Confermazione,
è in modo speciale a voi conferito,
come già agli Apostoli nel giorno di Pentecoste ?
Credo.

Credete nella Santa Chiesa Cattolica,
la Comunione dei Santi,
la remissione dei peccati,
la risurrezione della carne e la vita eterna ?
Credo.

A questa professione di Fede, il Vescovo dà il suo assenso,
proclamando la Fede della Chiesa :

Questa è la nostra Fede.
Questa è la Fede della Chiesa.
E noi ci gloriamo di professarla,
in Cristo Gesù nostro Signore.

E tutti i fedeli esprimono il loro assenso :

Amen.

Stefano Armellin
(4.Continua)

Pompei, venerdì 7 settembre 2012